Vuoi scoprire se puoi o meno mangiare le sottilette in gravidanza? Stai leggendo l’articolo che fa giusto al caso tuo, qui troverai moltissime informazioni a riguardo e moltissime altre curiosità. Continua a leggere per saperne di più.

Listeriosi in gravidanza

La sottiletta è un formaggio a fette fuso che la donna in gravidanza può tranquillamente mangiare, accompagnando un toast, una fette di pane , una frittata, tuttavia non bisogna abusarne. La donna in dolce attese dovrà assolutamente evitare di mangiare formaggi come gorgonzola, brie, ovvero i formaggi molli e i formaggi non pastorizzanti per non rischiare di contrarre la listeriosi durante lo steso interessante. La listeriosi è una malattia infettiva che si prende ingerendo il batterio Listeria monocytogessi. I formaggi non sono gli unici cibi con cui questo batterio può essere contratto, ma vi sono anche altri cibi che possono causare questa malattia ovvero carne cruda, verdura cruda, latte non pastorizzato.

Questa malattia infettiva accusa sintomi simili ad una situazione influenzale, ovvero mal di testa, febbre, dolori diffusi, vomito, nausea. La malattia si vede facilmente con un esame del sangue, ma in gravidanza può risultare altamente pericoloso essere affetti da questa patologie, in quanto essa può condurre ad aborti spontanei, parti prematuri e l’infezione può essere trasmetta allo stesso figlio. Per nove mesi è quindi bene evitare di mangiare formaggi con le caratteristiche sopra elencate, ci si potrà invece concede di gustare formaggi come il parmigiano, la scamorza, l’asiago, la ricotta e la mozzarella.

Altri cibi da evitare in dolce attesa

I formaggi molli e quelli non pastorizzati non sono gli unici cibi che sono vietati in gravidanza. Infatti è importante in gravidanza che la madre assuma alimenti benefici che faccio stare in salute lei e il bimbo che ha in grembo. Per questo motivo vi sono alimenti che assolutamente la madre non può assumere in gravidanza, vediamo insieme quali sono:

  • Pesce crudo: scordatevi il sushi, in particolare sono vietati i frutti di mare. Questo perché può contenere il parassita Anisakis.
  • Carne cruda: la carne andrà assunta bene cotta onde evitare batteri e quindi pericoli come toxoplasmosi.
  • Verdure: sarà necessario lavare bene le verdure prima di mangiarle per rimuovere qualsiasi traccia del terreno.
  • Uova crude: vanno assunte sempre cotte.
  • Salumi:come anche per la carne, al fine di evitate la toxoplasmosi è consigliato mangiare solo i salumi cotti, come prosciutto e mortadella.
  • Alcolici: che arrivando al bambino possono compromettere la sua salute.
  • Caffè : bisogna cercare di contenersi nell’assunzione ( anche non in gravidanza).
  • Molluschi: da consumarsi solo ben cotti per evitare la salmonella.
  • Pesce affumicato: potrebbero contenere il batterio Listeria monocytogenes, molto pericoloso per il bambino.

Articoli correlati: