Lo sappiamo bene: fare un trasloco non è mai piacevole. E anche se si ha avuta l’accortezza di scegliere la migliore ditta di traslocatori sulla piazza, un po’ di preoccupazione e di stress potrebbero prendere il sopravvento. Ma come fare per poter evitare un trasloco con tanti timori e poco relax?

In primo luogo, cercate una società di traslocatori seria e affidabile. Fate la vostra ricerca, leggete le recensioni online, valutate i consigli degli amici e parlate al telefono con diversi operatori, domandando un preventivo ed eventuali sopralluoghi, per poi scegliere quale compagnia ritenete di essere più adatta a voi. Leggete attentamente il contratto prima di firmarlo, prestando attenzione a costi aggiuntivi, a eventuali polizze di assicurazione fornite,  e così via.

In secondo luogo, fate grande attenzione alla fase di imballaggio e di disimballaggio, soprattutto se agirete in prima persona senza ricorrere all’ausilio di un operatore esterno. Probabilmente è una delle parti più noiose del trasloco, ma mettere bicchieri e oggetti delicati in specifici rivestimenti con le bolle è certamente cosa dovuta: lasciare vincere la pigrizia in tale frangente è dunque un grosso errore, e potreste presto subirne le conseguenze.

Ancora, abbiate cura di spendere ancora un po’ di tempo nell’etichettare ciò che c’è dentro le scatole. Se infatti avete impacchettato tutte le vostre cose nelle scatole, avendo cura di avvolgere gli oggetti delicati con appositi rivestimenti, e se avete avuto l’accortezza di non creare nessuna scatola troppo pesante… potreste aver comunque commesso un errore, e vi renderete conto di ciò quando scoprirete di non avere alcuna idea di cosa ci sia dentro una scatola.

Come evitarlo? Mentre impacchettate, fate un elenco di ciò che state mettendo in ogni scatola. Numerate le scatole ed etichettate il loro contenuto, e segnate in quale stanza della nuova casa dovrebbero andare, in maniera tale da avere una chiara evidenza di dove sono le vostre cose. Fare un inventario vi farà risparmiare tempo quando disimballerete, e vi aiuterà a fare in modo che i traslocatori non lascino nulla dietro. Potete peraltro usare delle specifiche app per smartphone, invece che la più rischiosa carta e penna (con i fogli che nella confusione del momento potrebbero andare smarriti!)

A questo punto, dovreste trovarvi le scatole correttamente etichettate. Quanto basta, insomma, per sentirvi pienamente organizzati e pronti ad affrontare il trasloco. Ma come riuscirete a superare le prime notti nella nuova residenza, soprattutto se dovete aspettare che le utenze energetiche siano completamente attivate?

Per evitare qualsiasi tipo di inconveniente, preparate una valigia contenente tutto ciò di cui avrete bisogno per i primi giorni nella nuova casa. Per esempio, potete mettere spazzolino da denti, dentifricio, cosmetici, carta igienica, sapone, medicine, bottiglie d’acqua, snack, pigiami, lenzuola, laptop e cibo per domestici: si tratta solamente di alcuni degli elementi necessari che potreste dimenticare di aver bisogno con immediatezza. E non dimenticate un paio di forbici: ne avrete bisogno per aprire le scatole!

Articoli correlati: