Stai cercando maggiori informazioni a proposito dell’Alzheimer? In questo articolo troverai moltissime informazioni, caratteristiche a proposito di questa malattia. Continua a leggere per saperne di più!

Alzheimer: Che cos’è?

L’Azheimer è una malattia tipica della demenza senile, molto comune. Essa è chiamata precisamente Malattia di Alzheimer-Perusini, ma è conosciuta meglio come morbo di Alzheimer. Il Morbo di Alzheimer è stato studiato inizialmente da Alois Alzheimer, da cui appunto deriva il nome della malattia, nel 1906. Una malattia diffusissima che colpisce gli individui della fase senile, presenile ed in alcuni casi può manifestarsi anche precocemente. Il Morbo di Alzheimer si manifesta con perdita di memoria a breve termite che con il peggiorare della malattia viene accompagnata ad altre sintomatologie correlate. Molti studi, attraverso stime e ricerche, hanno dimostrato come la diffusione di questa malattia aumenti sempre di più, tanto che si pensa che entro il 2050 una persona su 85 ne sarà affetta.

Cause e sintomi Morbo di Alzheimer

Le cause della malattia non sono ancora chiare, scientificamente si sa che questa condizione sia dovuta alla presenza di masse neurofibrillari e amiloidi nel cervello, nello specifico a livello del sistema nervoso centrale. Tuttavia è ancora sconosciuto il perché si formino queste degenerazioni.

La malattia si manifesta generalmente con la perdita della memoria a breve termine, ossia gli individui affetti da tale condizioni hanno difficoltà nel ricordare eventi recenti. Per questa condizione di instabilità l’individuo tende ad isolarsi e anche la situazione famigliare risulta avere bisogno di un supporto. Il progredire del morbo comporta lo sviluppo di altri sintomi, tra cui i più frequenti sono:

  • Depressione
  • Perdita di autonomia
  • Cambiamenti di umore frenetici
  • Afasia
  • Disorientamento
  • Alterazione del comportamento

Si pensa essenzialmente che il patrimonio genetico influenzi al 70% la malattia e che altri motivo potrebbero essere collegati a ipertensione, depressione e traumi. Una volta diagnosticata la malattia si stima che l’individua abbia ancora dai 3 ai 9 anni circa di vita.

Cure Morbo di Alzheimer

Non conoscendo l’origine vera e propria di tale malattie non esistono farmaci e terapie capaci di bloccare completamente il decorso del morbo, tuttavia vi sono terapie che consento di rallentare il processo. Secondo alcuni esperti metodi efficaci che aiutano a prevenire l’insorgere del morbo degenerativo solo l’allentamento cognitivo, l’attività fisica e una dieta equilibrata. Ad oggi le terapie per i malati di Alzheimer sono molto scarse e ancora superficiali. Per questo motivo si cerca di colmare il vuoto di queste persone attraverso la cura, l’attenzione nei confronti di essi.

Articoli correlati: