Questo inverno è stato particolarmente anomalo. Il freddo ha colpito duro anche in quelle zone dove, solitamente, il clima rimane mite anche durante il periodo invernale arrivando a nevicare anche in pianura. Ma al di la di questo evento “eccezionale”, quando arriva la stagione fredda, bisogna avere sempre un occhio di riguardo per le proprie piante ed i fiori del giardino.

Alcune specie, infatti, sono estremamente resistenti alle basse temperature, altre invece ne soffrono e possono rimanere danneggiate o anche morire.

Cosa bisogna fare di preciso per proteggere le piante dal freddo?

Sono diverse le soluzioni che possono essere intraprese per aiutare le piante a rimanere ben protette e salve anche quando le temperature scendono. La scelta di quale sia la migliore dipende anche dalle proprie possibilità in termini di spazio e di risorse ma, in linea di massima, con l’utilizzo di alcuni specifici prodotti da giardinaggio si può ottenere un ottimo risultato.

Ma andiamo con ordine e vediamo come possiamo difendere le nostre amate piante dal freddo.

La serra

La serra rimane una delle migliori soluzioni per proteggere le piante dal freddo. La serra consiste in una struttura permanente e da mettere in una zona soleggiata del giardino: le sue dimensioni possono variare, ce ne sono di abbastanza piccole ed altre invece di molto più grandi. Le pareti sono trasparenti per lasciare passare i timidi raggi del sole invernale: lo scopo della serra è quello di mantenere il calore dei raggi del sole all’interno della struttura, in modo da creare un ambiente più caldo dentro la serra rispetto all’esterno. Ovviamente per poter essere funzionale, la serra deve essere di grandezza proporzionale al numero di piante che vi trovano riparo.

Durante la notte, quando le temperature possono scendere anche sotto zero, le piante vanno portate nella serra, specialmente quelle che soffrono di più il gelo.

L’ambiente della sera va periodicamente arieggiato, nelle ore più calde del giorno (primo pomeriggio) perché altrimenti la condensa può favorire lo sviluppo di malattie fra le piante.

Ad oggi esistono anche serre portatili di piccole dimensioni, addirittura anche di un solo metro quadrato. Questo risponde anche alle esigenze di chi abbia un piccolo orto in campagna o in città e voglia difenderlo dal gelo invernale.

Il tunnel

Un’altra soluzione per proteggere le piante dal freddo invernale è il tunnel. Consiste in una struttura di dimensione ridotta, a forma di mezzo cilindro, che va messa direttamente sul terreno dove si trovano le piante. In sostanza è come una piccola serra dalla forma particolare e che va messa direttamente sulle piante. Nel corso della notte, la presenza della copertura favorisce la creazione di un clima con temperature più elevate rispetto a quelle esterne e quindi in questo modo si proteggono le piante più sensibili. Si tratta di una soluzione eccellente, per esempio, per chi ha un piccolo orto. Vale lo stesso discorso che abbiamo fatto per le serre: per evitare che la condensa diffonda malattie e funghi, il tunnel va fatto arieggiare.

Come proteggere i vasi dal freddo?

Avete delle piante in vaso e non sapete come proteggerle dal freddo invernale? Potete acquistare una coperta protettiva. La plastica a bolle è sempre una soluzione economica e pratica per proteggere una pianta delicata, si deve coprire tutta la pianta, coprire il terriccio con foglie o con della paglia, e quindi fissare con delicatezza il telo attorno alla chioma della pianta.

Un’altra soluzione per proteggere le piante in vaso dal freddo è quella di mettere sul fondo di un sacco di iuta un pezzo di polistirolo. Appoggiatevi sopra il vaso, e riempite tutti gli spazi fra il sacco di iuta ed il vaso con dei fogli di giornale, quindi legate bene al vaso il sacco. Mettete della paglia sul terriccio e coprite la chioma della pianta con tessuto non tessuto traspirante, fissate con delicatezza con un laccio e quindi lasciate la pianta in un luogo soleggiato (dove potrà ricevere i raggi del sole grazie al tessuto traspirante) e non ventoso.

Come proteggere le palme dal freddo

Chi ha delle palme in giardino sa bene che queste piante non amano per nulla i climi freddi. Come proteggerle, quindi, in vista dell’inverno, posto che non possono essere trasportate? Bisognerebbe legare i rami della palma con una corda, evitando di schiacciarli, avvolgere tutta la palma con un cannicciato e quindi avvolgere anche la chioma delle palme, preferibilmente usando il tessuto non tessuto e traspirante in modo da non privare la palma della luce. Si tratta di una soluzione molto efficace in quanto sono proprio le foglie interne della palma quelle più soggette alle gelate. Una volta protette quelle non si dovrebbero aver problemi.

Come proteggere le piante del balcone

Avete delle piccole pianticelle sul balcone e volete proteggerle dal freddo invernale? La prima regola da seguire è quella di mettere sempre le piante in un luogo soleggiato e dove non ci sia molto vento.

Potete lasciarle vicino alla parete, esposte a sud. I vasi vanno isolati dal pavimento freddo appoggiandoli su un piccolo strato di polistirolo.

Adesso dovete coprire le piante con teli bianchi di tessuto non tessuto e i lembi che avanzano, per evitare che la coperta venga tolta dal vento, vanno appoggiati sotto al vaso. I tessuti in questione sono estremamente economici e si trovano anche nei vivai, permettono alle piante di respirare e prendere il sole senza subire troppo freddo. Se decidete di chiudere le piante in teli di plastica, dovrete avere l’accortezza di aprirli di tanto in tanto per arieggiare.

Articoli correlati: