Vuoi conoscere tutti i tempi di durata di una partita di calcio? In questo articolo troverai tutto ciò che c’è da conoscere riguardo alle dinamiche del gioco.

Il gioco del calcio

Il calcio è un gioco di squadra il cui scopo è quello di fare il maggior numero di goal nella porta della squadra avversaria. Ogni goal corrisponde a far entrare il pallone nella porta degli avversari. La partita si gioca in due squadre, ognuna delle quali è composta da 11 giocatori, e in un campo di gioco rettangolare. Ogni giocatore ha un ruolo (attaccanti, difensori, centrocampisti), tra gli undici uno di questi è il portiere che si occupa dell’area antistante alla porta e ha il compito di parare i calci degli avversari in porta. Il portiere è l’unico che può utilizzare le mani nella sua area.

La durata di partita di calcio

Il gioco più diffuso e amato al mondo si caratterizza per una durata minima stabile delle sue partite che in alcuni casi e circostanze può subire variazioni.

Ogni partita ha la durata 90 minuti ed è divisa in due parti, detti tempi, ognuno dei quali dura 45 minuti. L’arbitro, ossia la figura che si occupa di gestire falli, imprecisioni dei giocatori e in generale di mantenere la partita regolare, decide se aggiungere ai tempi minuti di recupero. Questi minuti aggiuntivi vengono messi poiché durante la partita eventuali infortuni, falli, sostituzioni vanno ad interrompere il gioco, per questo motivo servono minuti aggiuntivi per recuperare il tempo perso precedentemente. Questi plus minuti possono essere messi a fine primo tempo, a fine del secondo tempo o in entrambi.

Quando si gioca una partita ad eliminazione diretta e alla fine dei 90 minuto di gioco previsti si ha un pareggio, vi sono i tempi supplementari. Questo tempo supplementare aggiunto ha una durata prefissata e stabile di 30 minuti. Anche i tempi supplementari di trenta minuti sono suddivisi in due parti, ciascuna di 15 minuti. In queste circostanze la partita durerebbe 120 minuti. Nel caso in cui a termine della partita con l’aggiunta del tempo supplementare il risultato fosse ancora paritario si procede di norma con i calci di rigore. Questo comporta che le due squadre abbiano ognuna 5 calci di rigore. I tempi per battere questi calci non sono prevedibili e dipendono solamente da quanto ci mettono i calciatori a prevalere sulla squadra avversaria. In poche parole nel caso in cui anche a seguito dei cinque rigori le squadre vadano in pareggio, si procede a oltranza fino a che una delle due segna e l’altra sbaglia.

 

 

Articoli correlati: