Sono oltre 40 le tipologie di naso che vengono riconosciute come le più diffuse forme nasali riscontrabili su di un volto umano. Tra tutte queste varietà di forme che può assumere un naso su di un viso, possiamo ulteriormente restringere il campo e distinguere circa una decina di profili riconosciuti come più comuni.

I tipi di nasi più diffusi in base alle forme ed al profilo

  • Naso dal taglio dritto: è il naso ritenuto dagli esperti essere il più perfetto in natura, grazie ad un orientamento compreso tra i 104 ed i 108 gradi. Questo tipo di naso tipo appartiene, ad esempio, a Kate Middleton;

  • Naso grande: è un tipo di naso che tende ad ingigantire tutte le proporzioni. Il naso, in sé e per sé, non ha difetti ed è regolare, ma rispetto al resto del volto assume dimensioni inusitate, che si riscontrano anche nella sua struttura interna;

  • Naso a triangolo (o nubiano): chiunque abbia questo tipo di naso presenta la zona delle narici più larga rispetto a quella della radice del naso. È un “difetto”, questo, a cui si può ovviare con il make up;

  • Naso aquilino: il naso aquilino ha la particolarità di avere il ponte nasale sporgente ed il dorso abbastanza prominente; è un naso arcuato del tipo di quello che viene attribuito a Dante Alighieri;

  • Naso alla greca: il naso alla greca è un naso che con la sua forma si pone in continuità con la linea della fronte, dando origine ad una linea quasi unica tra le due componenti del volto umano. In questo tipo di naso la glabella, cioè la piccola depressione presente normalmente tra le arcate sopraccigliari, è quasi del tutto assente ed il ponte (il tratto compreso tra sopracciglia e punta del naso) assume una forma molto elegante. Chi possiede un naso greco presenta la radice nasale molto alta;

  • Naso augusteo: questo tipo di naso presenta la punta inclinata verso il basso. È detto così perché contraddistingue molte statue dell’epoca augustea, quelle dell’imperatore Augusto comprese;

  • Naso a patata: questo tipo di naso rientra nella casistica dei nasi che spesso si sente la necessità di correggere tramite chirurgia. Si tratta di un tipo di naso che sfoggia una punta arrotondata, e questo grazie alla presenza di cartilagini alari dalle dimensioni interessanti;

  • Naso ad uncino: si chiama così il naso che, come appunto dice il nome stesso, se visto di profilo ha una forma tendente verso il basso e paragonabile a quella di un uncino;

  • Naso alla francese: è una forma di naso che da sempre, soprattutto in cinematografia, è ritenuto essere tra i più graziosi, specialmente su di un volto femminile. Il naso all’insù (detto anche naso all’insù) presenta la punta del naso leggermente rivolta verso l’alto;

  • Naso a maialino: questa espressione, parecchio sgraziata in verità, viene utilizzata per indicare un tipo di naso molto largo alla base e che rende perfettamente visibili le narici del suo proprietario quando egli sta di  fronte ad un altro interlocutore.

Articoli correlati: