Molte persone spesso evitano di mangiare l’aglio o cibi in cui è contenuto a causa del suo odore, ritenuto nella maggior parte dei casi sgradevole. Esistono però degli accorgimenti che vi permetteranno di mangiarlo senza dovervi preoccupare di stare alla larga dalla persone.

Prima di iniziare cos’è l’aglio e quali sono i suoi benefici?

Si tratta di una pianta di tipo bulboso di origini asiatiche, utilizzata sopratutto per condire ciò che mangiamo. In realtà è una pianta dai moltissimi benefici che è utilizzato dall’antichità in ambito medico. L’aglio apporta moltissimi benefici alla nostra salute, rafforza il sistema immunitario, cura le infiammazioni, è ricco di vitamine e sali minerali. Esso ha proprietà depurative che aiutano il nostro corpo ad eliminare le tossine, abbassa la pressione e aiuta il lavoro del cuore, riduce il colesterolo cattivo presente nel nostro organismo, previene le malattie delle vie aeree, funge da sedante e calmante per il sistema nervoso, può essere utilizzato come antidolorifico e per combattere alcuni tipi di herpes, funghi, batteri e virus.

Inutile dire che mangiare l’aglio aiuta notevolmente il nostro corpo e non dovremmo farne a meno.

Cosa provoca lo sgradevole odore dell’aglio?

Nell’aglio è presente l’allicina, composto solforganico da cui derivano tutti i benefici di questa pianta. Quando l’aglio viene tagliato, tritato o schiacciato l’allicina viene rilasciata e in questo modo viene rilasciato anche il tipico odore. Questo composto è difficilmente smaltibile e scomponibile dal nostro corpo, questo è il motivo per cui l’odore tende a rimanere e a trapassare i pori della nostra pelle. Generalmente, questo odore tipico dell’aglio dura una giornata, tempo necessario per smaltirlo.

Come sfruttare i benefici dell’aglio senza avere un cattivo odore?

Se non volete rinunciare all’aglio, al suo sapore e ai suoi benefici di seguito troverete elencati gli accorgimenti e i rimedi della nonna che elimineranno o diminuiranno il suo odore:

  1. Per prevenire l’odore aggiungete all’aglio qualsiasi olio da cucina.
  2. Dopo aver mangiato l’aglio masticate semi d’anice, chicchi di caffè, semi di finocchio, foglie di salvia, menta, basilico o prezzemolo, legnetti di liquirizia.
  3. Bevete latte, yogurt, acqua e bicarbonato, té verde, tisana alla cannella, limonata.
  4. Mangia una mela, un kiwi, ananas, frutti di bosco, un limone.
  5. Mangia verdure mentre consumi cibi contenenti l’aglio.
  6. Bevete un bicchierino di superalcolici assoluti come la grappa o la vodka per diminuire l’odore, oppure un bicchiere di vino rosso corposo, il quale secondo una tradizione francese eliminerebbe immediatamente gli effetti dell’allicina.

 

Articoli correlati: