L’INPS, ovvero l’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale, è l’ente italiano più importante nel sistema del piano pensionistico, fondato nel 1898, in cui si iscrivono, obbligatoriamente, i lavoratori che operano sia nel pubblico che nel privato.

Di che cosa si occupa?

L’INPS si occupa di erogare pensioni ed altre prestazioni previdenziali, nonché alcune prestazioni accessorie, come delle indennità. Le attività di questo ente, si possono suddividere in:

  • attività previdenziali, come il pagamento delle varie pensioni, che siano di vecchiaia, di anzianità, di invalidità, etc.;
  • gestione delle indennità, da quella di disoccupazione a quelle per maternità;
  • emissioni e gestione degli assegni al nucleo familiare, il cui importo può variare a seconda dei casi;
  • diversi interventi, come quelli riportati nella legge numero 104 del 2 maggio 1990;
  • dichiarazioni ISEE;
  • pagamento da parte del comune per delle prestazioni assistenziali;
  • gestione delle visite mediche, per i lavoratori che operano nel privato.

Il modo in cui l’INPS gestisce tutte queste prestazioni, fa direttamente riferimento alla Costituzione italiana, al quarto comma dell’articolo 38, che dichiara espressamente che la tutela previdenziale, di qualunque lavoratore, che sia un dipendente pubblico o privato, debba essere gestita dallo Stato.

Come contattarlo?

L’INPS si può contattare tramite il servizio di call center (o contact center), sia dal proprio telefono fisso sia da quello mobile. Per quest’ultimo, il numero verde da contattare è 06 164 164. Invece, per il fisso, si deve digitare 803 164. La differenze che c’è tra questi due contatti, è che il fisso è gratuito, mentre per il cellulare o lo smartphone, il costo dipende dalle tariffe del servizio a cui si è abbonati.

Gli orari in cui si può contattare il numero verde rientrato tra le 8.00 e le 20.00, dal lunedì al venerdì, mentre il sabato si può chiamare solo dalle 8.00 alle 14.00.

Esistono anche diversi numeri, disponibili online, per contattare l’INPS anche dall’estero, sempre agli stessi orari di quelli italiani, e dove gli operatori telefonici possono fornire informazioni in due lingue.

Naturalmente, è possibile contattare l’INPS tramite dei servizi online, non solo visitando il sito ufficiale dell’ente (dove si possono trovare gli indirizzi e-mail), ma andando anche sulla pagina Facebook ufficiale, su Skype o scaricando l’app, per smartphone, Android, iPad ed iPhone.

Sia su internet che per telefono, è possibile ricevere le più diverse informazioni, sia per quanto riguarda le normative e i servizi previsti, sia per le varie pratiche.

Articoli correlati: