L’aereo, oggi, è uno dei mezzi di trasporto più utilizzati da viaggiatori e turisti, soprattutto perché permette di raggiungere mete- come quelle esotiche- altrimenti non comodamente visitabili.

Viaggiare in aereo, però, non è tutto rose e fiori: se è vero, da un lato, che sono molti i vantaggi che offerti da questa modalità di viaggio, è anche vero che vi sono che si potrebbe incappare in alcune problematiche. Vediamo quali sono i maggiori pro e contro dello spostarsi in aereo.

Viaggiare in aereo: i pro

Viaggiare in aereo ha sicuramente i suoi vantaggi in termini di risparmio. Per risparmio non intendiamo soltanto quello indubbiamente riscontrabile a livello economico, grazie alla presenza di un elevato numero di compagnie low cost che permettono di raggiungere le città estere più distanti da noi con poche centinaia di euro.

L’aereo permette di abbattere i tempi di spostamento di una persona, consentendo di raggiungere con una sola ora di viaggio luoghi che con altri mezzi (ad esempio bus e treni) sarebbero raggiungibili in 8-9 ore di tempo. Nonostante sia necessario farsi trovare in aeroporto alcune ore prima della prevista partenza per sottoporsi alle procedure del check-in, quanto detto rimane valido in quasi tutti i casi.

Viaggiare in aereo: i contro

Sicuramente, tra le maggiori “seccature” che derivano dal viaggiare in aereo ci sono i necessari controlli a cui ci si deve sottoporre, oggi sempre più rigidi viste le emergenze mondiali scatenatesi sul fronte antiterrorismo. Ne consegue che, sull’aereo, non si possano introdurre determinate sostanze- inclusi i liquidi (anche l’acqua)– e questo tende a colpire soprattutto coloro che necessitino di portare con sé delle medicine che sono vietate.

In questo caso, bisognerà premurarsi di procurarsi un adeguato certificato medico che giustifichi la presenza di tali sostanze. Ancora, un altro problema che potrebbe insorgere viaggiando in aereo è quello dello smarrimento del proprio bagaglio, proprio perché la nostra valigia viaggerà in stiva- lontano dal nostro controllo- e non saremo noi a caricarla direttamente sull’aereo.

Nell’eventualità che si verifichi questo spiacevole inconveniente, sarà bene fornire il bagaglio a mano di alcuni effetti personali (da poter utilizzare in caso di emergenza) e corredare la propria valigia di adesivi che portino scritti i propri dati personali (nome, cognome, domicilio). In questo modo il personale della compagnia di volo saprà riconoscere il bagaglio smarrito e lo potrà rispedire all’indirizzo indicato.

Tra i contro del viaggiare in aereo si ricordano, infine, i disturbi fisici di cui potrebbe soffrire il passeggero (senso di nausea, di ansia, o vere e proprie fobie legate al volo). In tal caso sarebbe meglio, prima della partenza, consultare un medico o trovare direttamente- qualora fosse possibile- un metodo di spostamento alternativo.

Articoli correlati: