La nostra è una società che, soprattutto grazie alla diffusione capillare dell’uso dei social networks, è sempre più basata sulla comunicazione per immagini. Non soltanto i fotografi, che realizzano foto per mestiere: oggi più o meno tutti si dilettano con l’arte fotografica. Vediamo, allora, insieme quali sono i migliori strumenti esistenti sul mercato per modificare le nostre fotografie e renderle uniche.

Se è vero che Lighthroom e Photoshop (in tutte le loro versioni) sono i programmi cardine di cui usufruiscono- a titolo oneroso- soprattutto i professionisti, esistono ormai molti software di fotoritocco che sono installabili a titolo gratuito ed utilizzabili sia su cellulare sia su computer. Ecco di seguito i principali.

PhotoScape/Lightzone/Raw Therapee: sono tre dei programmi in commercio che permettono di elaborare le fotografie partendo dal file Raw da sviluppare, cioè da quel file grezzo catturato dalla fotocamera reflex e che oggi corrisponde ad un negativo in digitale; stiamo parlando di programmi open source che saranno preferiti principalmente da professionisti e fotoamatori di alto livello, partendo dal presupposto che non tutti abbiano la necessità di scattare in Raw;

GIMP: si tratta di una delle migliori alternative gratuite a Photoshop e probabilmente la più gettonata. Anche GIMP, tuttavia, ha numerose controindicazioni, sottolineate dagli stessi utenti: la sua interfaccia non è di immediata comprensione e risulta talvolta più complessa da utilizzare di quella dello stesso photoshop

Paint.NET: è un programma, adatto specialmente ad amatori non professionisti, dalle caratteristiche non professionali ma di più facile comprensione, adatto a chiunque si voglia avvicinare al mondo del fotoritocco e lavorare con files in alta risoluzione senza dover intraprendere lo studio di manuali o la visione di video tutorial; nella sua interfaccia somiglia molto al classico “Paint”, ma è stato implementato con funzionalità derivanti direttamente da GIMP e Photoshop;

RealWorld Paint: software pensato per chiunque si voglia dilettare a modificare le fotografie in allegria, senza troppe pretese. Con RealWorl Paint si può anche disegnare simpaticamente sulle foto;

Pixelmator: un’ottima alternativa economica (ma a pagamento) di Photoshop per chiunque usi il sistema operativo Mac. Si può facilmente usare anche da iPhone e iPad ed è dotato di tutte le funzionalità base relative al fotoritocco e di numerosi filtri. La sua versione per dispositivi mobili è una delle migliori in circolazione;

Aviary Photo Editor/ Photoshop Express/ VSCO Cam/ SnapSeed: si tratta di programmi di fotoritocco leggeri, pensati per la modifica delle foto scattate da cellulare. Di norma sono gratuiti, ma prevedono un pagamento per lo sblocco di alcune funzionalità extra.

Articoli correlati: