Per chi vuole acquistare la sua prima casa, ci sono diverse offerte di mutui. Attualmente le banche possono offrire fino all’ottanta per cento del valore dell’immobile che si vuole acquistare.

Tipologie di mutui

I mutui si differenzia per le diverse tipologie di tasso d’interesse applicato o per le modalità di rimborso.

Per quanto riguarda il tasso d’interesse si possono distinguere in:

  • mutui a tasso fisso, che non varia durante la durata del prestito;
  • mutui a tasso variabile, quando varia in dipendenza di vari parametri;
  • mutui a tasso misto, che si può modificare, in base ai termini e alle scadenze del contratto;
  • mutui a tasso capped rate, un tasso variabile con un limite massimo predeterminato, oltre il quale il tasso d’interesse non può mai salire;
  • mutui a tasso bilanciato, composto da una parte a tasso fisso e una a tasso variabile.

Per le modalità di rimborso, si differenziano principalmente in:

  • a durata a rata costanti;
  • a durata costante a rata variabile;
  • a durata variabile e rata costante;
  • a rimborso flessibile.

Come scegliere il tipo di mutuo

La scelta del tipo di mutuo varia dalla posizione del richiedente e dalle sue possibilità finanziarie. Esistono dei criteri di massima con cui i quali si può fare la propria scelta.

Ad esempio, il tasso fisso si consiglia a chi vuole conoscere tutti gli importi delle rate da pagare per tutta la durata del mutuo, mentre il tasso il variabile lo si offre a chi ha un reddito medio-alto.

Oltre ai tassi sopracitati, bisogna tenere conto anche del calcolo degli interessi che dipendono da essi, come il tasso di mora.

Il Fondo di garanzia per il mutuo prima casa

Questo fondo è stato istituito nel 2014, per aiutare chi ha difficoltà ad attivare dei mutui ipotecari. Esso prevede la concessione di garanzie economiche, precisamente il cinquanta per cento della quota capitale, per i mutui non superiori a 250.000 euro. Attualmente, la Legge di Bilancio 2017, ha confermato ed esteso le agevolazioni di questo fondo, includendo l’ecobonus e le ristrutturazioni.

Per accedervi non ci sono limiti di età ed è aperto a tutti. Basta presentare la domanda di attivazione del mutuo direttamente alla banca, con la quale si aderisce all’iniziativa. I moduli da compilare si possono trovare sui siti Consap e su quelli del Dipartimento del Tesoro.

Articoli correlati: