Il nuoto è di sicuro una delle attività sportive migliore per i suoi effetti sul corpo, sui muscoli, sull’organismo e sulla mente. Paragonandolo agli altri sport, i suoi risultati, sono simili a quelli della corsa, della cyclette e dell’aerobica, ma con la differenza che ci si rilassa.

Il nuoto fa bene anche per la mente e alleggerisce lo stress. Uno sport consigliato anche ai bambini per riuscire per farli divertire, ma anche farli muovere.

Il nuoto tonifica i muscoli, ma ci sono anche degli svantaggi

Il nuoto, a livello non agonistico, è un’attività adatti a tutti ed è indicato come complemento per chi pratica anche altri sport. Tuttavia, anche se effettuato in modo “assoluto”, cioè da solo, il nuoto fa dimagrire. Esso:

  • Allena i muscoli tonificandoli
  • Brucia i grassi
  • Corregge la colonna vertebrale
  • Modella il corpo
  • Migliora la respirazione
  • Regolarizza la circolazione
  • Aiuta a controllare alcune patologie, come il diabete e il colesterolo
  • Smaltisce lo stress

Il nuoto fa bene in pratica, essendo uno sport completo che allena tutte le parti del corpo ed aiuta a controllare il peso.

Nonostante i benefici, come tutti gli sport, ci sono anche i suoi contro. Per esempio, chi ha una pelle sensibile, non dovrebbe poi trascorrere molte ore in acqua a causa di una presenza molto alta di cloro e di altre sostanze chimiche che sono sbiancanti. Il consiglio è quello di fare una doccia, anche più volte durante le ore di allentamento di nuoto, per eliminare queste sostanze.

I benefici del nuoto per le neo-mamme

Durante la gravidanza si consiglia il nuoto poiché esso aiuta il cambiamento del corpo stimolando la muscolatura e anche la circolazione sanguigna, oltre che a tonificare il cuore. Ci sono dei corsi di ginnastica in acqua mirati proprio per le gestanti.

Tra l’altro soffrire anche di gonfiori, di condizioni di circolazione sanguigna alterata, vertigini, cali di pressioni e anche stanchezza cronica, sono tutti problemi abbastanza “normali” nelle donne in dolce attesa. Tra i benefici del nuoto troviamo proprio quello di liberarsi di questi fastidi in modo naturale, semplice e comunque molto lentamente, ma continuamente.

Inoltre, l’acqua ha un effetto drenante e aiuta a contrastare il rallentamento della circolazione sanguigna.

Il risultato migliore, che è stato evidenziato anche da molte donne, è quello di avere una diminuzione dello stress e del nervosismo, dato anche dagli sbalzi ormonali, è quello di avere un massaggio “acquatico” che è assolutamente rilassante. Quindi si il nuoto fa bene!

Le donne in gravidanza devono seguire alcune regole, per non mettere in pericolo la crescita del bambino.  Evitare qualunque attività fisica nei primi tre mesi, in questo momento il nuoto dovrebbe essere seguito solo in corsi specializzati e con professionale qualificato. La cosa importante e che si deve controllare che la frequenza cardiaca non deve mai superare il 60% o il 65% dei battiti “normali”.

La fatica sportiva deve essere moderata e la durata di permanenza nella vasca non deve superare i 40 o 45 minuti.

Nuoto: pro e contro per i bambini

I bambini sono quelli che traggono i migliori benefici dal nuoto perché si divertono, apprendono la disciplina, si confrontano con gli altri ed è in grado di far anche socializzare. Meglio sempre che ci sia la sicurezza che essi non soffrano di eventuali problemi di salute.

Ci sono piscine che accettano dei bambini che hanno già compiuto sei mesi, dopo le vaccinazioni obbligatorie, in corsi di acquaticità, che li rilassa e stimola la loro motricità. I corsi veri e propri di nuoto iniziano verso i tre o quattro anni.

Il nuoto, ma tutti gli sport acquatici, offrono di sicuro molti benefici. Una volta che il proprio medico dà il via libera per praticarlo, ci si consulta con un istruttore e si valutano o decidono quali sono gli allenamenti migliori per iniziare. In un secondo tempo, se il bambino o la bambina è particolarmente talentuoso, allora si potrebbe anche valutare il livello agonistico.

Articoli correlati: