Come ristrutturare un immobile senza spendere troppo

È risaputo che, la ristrutturazione di un immobile, sia esso un appartamento o una casa singola, comporta molto spesso una grande spesa di denaro. Non sempre però si ha la disponibilità di cifre così alte, cosa fare dunque quando la propria casa ha bisogno di una sistemata ma non si può fare fronte a delle spese esagerate? Nessun problema, infatti in questo articolo oggi daremo alcuni preziosi e semplici consigli su come poter ristrutturare il proprio immobile risparmiando del denaro ed evitando gli sprechi.

Ristrutturare una casa senza spendere troppi soldi: consigli pratici

Il primo consiglio che vogliamo fornire è quello di capire provando ad essere più accurati possibile, a quanto ammonti la cifra che si può realmente spendere. Si consiglia dunque di fare un calcolo delle spese più recenti, dei risparmi aventi da parte, del proprio estratto conto e del saldo in modo da avere un’idea chiara e precisa di quale sia la propria situazione economica e di quanto si voglia investire nella ristrutturazione. Dopo aver calcolato dunque a quanto possa ammontare il costo dell’intervento bisogna aggiungere un po’ di denaro eventuale in più in quanto gli imprevisti sono sempre dietro l’angolo, quindi è sempre buona norma mettere le mani avanti ed essere pronti per eventuali spese aggiuntive. Una volta valutato il piano economico della questione, bisogna fare una accurata analisi della propria abitazione e delle stanze che concretamente hanno una reale necessità di essere ristrutturate. Dopo aver effettuato questa operazione, si consiglia di conseguenza di fare una lista nel dettaglio di tutte le migliorie che si desiderano effettuare in ogni stanza e, nel caso sia necessario, anche nel giardino, nei balconi o comunque nella parte esterna dell’abitazione. È consigliabile chiedere un consulto gratuito e senza impegno ad una ditta di costruzioni professionale che fornirà al cliente dopo una valutazione complessiva della casa e dei lavori da fare, un preventivo generale grazie al quale si avrà una concreta idea delle spese da dover affrontare. Se il preventivo risulti essere più alto del budget che si intende investire, si può valutare nuovamente la lista delle migliorazioni da effettuare ed eliminare quelle che, al momento, risultino essere più frivole e meno urgenti.

Come procurarsi i prodotti e gli strumenti necessari per una ristrutturazione

 

Innanzitutto si consiglia di fare un elenco degli strumenti e dei prodotti che sono essenziali per ristrutturare la propria casa nel caso in cui si preferisca il fai da te ad una ditta di ristrutturazioni. Una volta aver redatto la lista, si può guardare nei vari siti internet che vendono questo genere di prodotti o recarsi nei negozi di bricolage e fai da te per fare una breve comparazione tra i prezzi e decidere quali siano i più convenienti. Esistono inoltre dei negozi all’ingrosso che vendono materiali per lo scopo dove i prezzi sono vantaggiosi e la qualità è molto buona, alcuni di essi addirittura, permettono al cliente di noleggiare l’attrezzatura necessaria ad un costo alquanto basso. Se comprare tutta l’attrezzatura indispensabile per i lavori di ristrutturazione dovesse aver un costo troppo alto, si può effettuare questa operazione poco alla volta, comprando dapprima i prodotti strettamente necessari nel breve periodo e man mano acquistare gli altri, in questo modo si evitano anche sprechi di denaro e tempo. Per quanto riguarda le vernici, si consiglia sempre di comprare i barattoli più grandi, può risultare strano ma hanno un costo minore e, nel caso ci sia la necessità di più colore non c’è il bisogno di lasciare il lavoro incompleto e correre al negozio per reperire una nuova lattina. Esistono colori e pitture indicati e specifici per ogni stanza, resistenti al caldo per la cucina, resistenti all’azione dell’acqua e del vapore per il bagno e resistenti alle intemperie o al sole per gli esterni.