3 ricette di primi piatti a base di pesce

Ecco 3 ricette a base di pesce che puoi realizzare per stupire i tuoi ospiti!

Lasagne ai frutti di mare con pesto

 

Le lasagne ai frutti di mare sono sicuramente un primo piatto ricercato e molto gustoso, un ottimo espediente per viziare i propri ospiti o perché no il proprio partner durante una cena romantica, con un piccolo cambiamento alle classiche lasagne al ragù di carne. In questo caso, le lasagne hanno infatti un ripieno morbido e gustoso di polpa di granchio, capesante e salmone, il tutto condito con un po’ di pesto e di pomodoro. Vediamo assieme gli ingredienti: 12 sfoglie di lasagne all’uovo, una confezione di pesto con o senza aglio, 200 grammi di capesante, 200 grammi di polpa di granchio, 150 grammi di salmone fresco o affumicato a propria scelta, due bicchieri di vino bianco preferibilmente secco e non dolce, 200/250 (a proprio piacimento) di panna gastronomica, 1 pomodoro, 50 grammi di farina tipo 0, prezzemolo, olio evo, sale e pepe a proprio piacimento. Si possono sia creare le lasagne direttamente da zero impastando la farina, le uova e tutto il resto ma anche comprare una confezione di lasagne all’uovo dal supermercato. Il ripieno invece si deve necessariamente preparare a casa. Vediamo il procedimento. Lessare innanzitutto le sfoglie delle lasagne in acqua salata e, una volta lessate, asciugarle delicatamente con un telo. Mescolare poi il pesto assieme al pomodoro pelato tagliato precedentemente in cubetti. In una padella scaldare due cucchiai di olio, e mettere al suo interno le capesante ed il salmone per qualche minuto, sfumare col vino, dopodiché tritarli assieme e mettere il tutto da parte. Adesso bisogna amalgamare la panna assieme ad il prezzemolo preferibilmente fresco tritato. Dopo aver unito panna e prezzemolo si deve bollirla e unire poco alla volta farina setacciata, mescolare lentamente finché il composto non sarà omogeneo. Unire al composto una volta ritiratosi le capesante, il salmone, la polpa di granchio ed un po’ di sale e pepe. Riempire le lasagne a strati con il composto. Infornare a forno preriscaldato a 180 gradi per circa venti minuti. Sfornare e servire ancora calde.

Farfalle al salmone

 

Le farfalle al salmone sono da sempre un primo piatto che tutti amano che si prepara semplicemente utilizzando dei cubetti di salmone fresco o affumicato sfumati con del vino bianco secco, la panna e se si vuole anche un po’ di concentrato di pomodoro. Naturalmente non è obbligatorio usare le farfalle, si può usare ogni tipo di pasta, anche integrale, ma la tradizione suggerisce che le farfalle siano il tipo di pasta più adatto a questa ricetta. Vediamo il procedimento. Bollire in una pentola abbondante acqua già salata nella quale far cuocere le farfalle per il tempo necessario. Nel frattempo che le farfalle sono nell’acqua, tagliare il salmone (circa 200 grammi) in tanti piccoli quadratini e cuocerli nel burro o in un cucchiaio di olio evo per 5 minuti circa. Quando il salmone sarà diventato rosa chiaro sfumare con un po’ di vino bianco secco e aggiungere, se si gradisce, un cucchiaio di concentrato di pomodoro. Mescolare il salmone molto delicatamente in modo da non rompere i cubetti, aggiungere un po’ di sale e pepe cuocere per altri dieci minuti a fuoco dolce, dopodiché aggiungere la panna (250 grammi). Una volta che la pasta è pronta versarla nella padella dove si trova il salmone, far mantecare e servire.

Risotto gamberi e zucchine

 

L’ultimo primo piatto a base di pesce che oggi proponiamo è un risotto gamberi e zucchine. Vediamo gli ingredienti: 300 grammi di riso (bianco, integrale, venere, thai o basmati), 200 grammi di gamberetti sgusciati e puliti, 2 o 3 zucchine a piacimento, 1 scalogno o cipolla, 1 bicchiere di vino bianco secco, dado vegetale, un cucchiaino di burro, 2 cucchiai olio evo, sale, pepe, prezzemolo. Se si vuole dare al piatto un tocco orientale aggiungere 2 uova ed un cucchiaio di salsa di soia. Mettere sul fuoco in una padella l’olio d’oliva con lo scalogno o la cipolla ben tritati, facendo soffriggere il tutto per bene. Tagliare nel frattempo le zucchine a cubetti o a rondelle e posizionarle nella padella e farle soffriggere per 10 minuti a fuoco basso, dopodiché versare sopra il riso. Dopo un paio di minuti versare il vino per far sfumare il tutto, coprire con il coperchio la pentola e far cuocere il tutto a fuoco lento fin quando il riso non sarà morbido, in caso di necessità aggiungere un po’ di brodo creato con il dado vegetale. Dieci minuti prima della fine della cottura aggiungere i gamberetti. Se si vuole dare al piatto un tocco orientale, far cuocere in una padella a parte due uova strapazzate con un po’ di salsa di soia e unire il tutto al riso mentre cuoce.