Tante volte succede di iniziare a perdere una parte dei propri capelli e di conseguenza si inizia a preoccuparsi dal momento che non si sa bene cosa fare e a chi rivolgersi. Per questo motivo in questo articolo parleremo di come favorire la ricrescita dei capelli quando si affronta questa problematica alle volte invalidante moralmente.

I capelli possono ricrescere, ma non sempre

 

Prima di iniziare a parlare di come arrestare la caduta dei capelli e farli ricrescere è bene fare una premessa, non è sempre possibile arrestare questo fenomeno, infatti alle volte esistono dei casi in cui i capelli dopo essere caduti non possono ricrescere. I capelli infatti tendono a ricrescere quando la loro caduta è dovuta ad una mancanza delle sostanze nutritive principali per il nostro corpo, quando questo fenomeno accade si deve quindi innanzitutto accertarsi che le radici del capello possano ricevere  le sostanze primarie essenziali per il loro benessere quali vitamine di ogni genere, amminoacidi e via dicendo.

Una volta scoperto quale sia la sostanza mancante si può iniziare una terapia e i capelli cresceranno nuovamente. Per esempio, una grave mancanza di ferro renderà i capelli e le unghie più deboli. Anche nel caso in cui si soffra del problema chiamato alopecia areata, quando la terapia sarà terminata le zone della testa che sono diventate calve inizieranno a vedere una ricrescita dei capelli. Quando però si soffre della malattia chiamata alopecia androgenetica, purtroppo non esistono cure che possano risolvere il problema, almeno per adesso.

Degli studi che sono stati effettuati di recente sostengono infatti che non esistono ancora dei farmaci che sono al cento per cento utili per risolvere questa situazione, ma consigliano di assumere del ferro tramite pastiglie o bustine per poterne diminuire gli effetti, anche se leggermente. Possiamo quindi affermare che, il capello ricresce quando il suo follicolo è ancora sano e intatto, ma quando è danneggiato non c’è niente da fare per poter recuperare la situazione. In ogni caso è un problema che molte volte si può prevenire, infatti il capello, prima di cadere sarà più fino, debole e tendente a spezzarsi, si consiglia dunque alla vista di tali sintomi di rivolgersi ad un esperto del settore.

Farmaci e prodotti naturali che aiutano a risolvere questo problema

 

Dei recenti studi di medicina hanno recentemente scoperto che alcuni prodotti farmaceutici possono essere molto efficaci per combattere la caduta dei capelli e favorirne la ricrescita, questi prodotti sono chiamati Finastreide e Minoxidil e gran parte delle persone che li hanno provati si ritiene molto soddisfatta della loro efficacia.

Naturalmente per avere dei capelli sani si consiglia sempre di avere una dieta equilibrata, di bere molta acqua, di prestare attenzione ad i prodotti che si usano per il loro trattamento, di prendere degli integratori di sali minerali e di non maltrattare il cuoio capelluto con delle tinte per capelli troppo aggressive. Parliamo infine dei farmaci da banco presenti nelle farmacie, come ad esempio le diverse compresse, le lozioni, le fiale o e le schiume che vengono venduti senza ricetta medica e che sostengono di essere d’aiuto per risolvere il problema della caduta dei capelli.

Questi prodotti però possono essere di aiuto se la situazione non è grave, se la caduta dei capelli è minima, ma se il problema è serio bisogna sicuramente rivolgersi ad un dermatologo.

L’autotrapianto dei capelli come rimedio

Parliamo infine dell’autotrapianto dei capelli, una pratica chirurgica dove il chirurgo plastico decide di asportare una porzione dei capelli (nei quali si trova anche la radice) da alcune zone dove la perdita dei capelli è ridotta e la si impianta nella parte del cuoio capelluto calvo. In questo modo non si va incontro a rigetti di ogni genere in quanto i capelli provengono direttamente dal paziente e nella maggior parte dei casi i risultati sono ottimi.

 

Articoli correlati: