Qualsiasi tipo di cambiamento che apportiamo alla nostra alimentazione o più in generale al nostro stile di vita inevitabilmente va a creare una sorta di stress per il nostro corpo, questa fonte di stress potrebbe potenzialmente creare dei problemi all’organismo se non si presta attenzione a cosa si fa.

Come il corpo reagisce ad una perdita di peso troppo veloce

Uno di questi fattori che possono destabilizzare a tal punto il nostro equilibrio corporeo è quello di perdere molto peso in maniera veloce senza usare le giuste accortezze del caso, in quanto si potrebbe incorrere in una perdita troppo repentina di minerali e sostanze nutritive essenziali al nostro vivere, alla diminuzione di proteine e vitamine e alla perdita di tono muscolare in quanto, eliminando i carboidrati quali sono necessarie per trovare le energie quotidiane per affrontare le giornate, il corpo inizia man mano ad auto consumarsi in quanto l’organismo induce se stesso in quello che gli esperti chiamano “periodo di carestia”.

Oltre a provocare un preoccupante deterioramento della flora intestinale ed un invecchiamento precoce delle nostre cellule, queste perdite di peso improvvise sono destinate a smettere e a far assumere al corpo nuovamente il peso perso e con gli interessi, in pratica, se il corpo non riceve abbastanza cibo necessario, assimilerà quel poco che viene introdotto in maniera doppia, quindi mangiare un piatto di pasta sarà come mangiarne due.

La perdita di tono muscolare e il rischio apportato dai prodotti dimagranti

Un altro danno che si affligge al proprio corpo, oltre alla perdita di tono muscolare, è la perdita di ferro che è strettamente necessario per la sintesi dell’ emoglobina ovvero una proteina che trasporta l’ossigeno alle cellule, in questo modo il corpo diventerà sempre più stanco e affaticato, si sentirà sempre più spesso il bisogno di riposare e si diventerà sempre più pallidi, inoltre se la situazione sfugge di mano bisogna prendere degli integratori fino ad arrivare ad un punto in cui sono necessarie delle trasfusioni di sangue.

Uno dei rischi maggiori è legato all’assunzione di sostanze che, secondo le pubblicità, sono adatte a perdere peso velocemente e senza rischi. Questa è una bugia, prima di tutto perché spesso e volentieri sono totalmente inutili e soprattutto perché possono essere potenzialmente molto pericolose soprattutto se si soffre di problemi tiroidei. Queste sostanze vengono chiamate infatti Anoressizzanti, e possono arrecare danni a lungo andare.

Gli effetti negativi di una perdita di peso veloce sull’aspetto fisico

 

Un dimagrimento troppo veloce e troppo pesante per il fisico, quindi oltre che arrecare danni alla salute rischia di lasciare sul corpo dei segni indelebili o in ogni caso molto difficili da debellare, riportiamo quindi alcuni esempi. Una perdita di liquidi e muscolo senza eliminare però la massa grassa aiuterà il corpo a perdere dei centimetri, ma la pelle diventerà flaccida e poco elastica sembrando più vecchia e decisamente sottotono; si rischia di ingrassare nuovamente in quanto il corpo, una volta ingerite sostanze che non era più abituato a digerire farà fatica ad assimilare e quindi si assumerà del peso; se si perde troppo peso improvvisamente, senza fare una dieta adeguata e senza praticare dello sport (sempre in modo ragionevole ed adeguato ovviamente) si tenderà ad avere una antiestetica pelle in eccesso che cederà da tutti i punti del corpo in cui si è perso molto peso; in caso di donne si svuoterà il seno rendendolo così poco gradevole alla vista e i glutei perderanno tono  e per finire perfino degli elementi impensabili come unghie, capelli e denti potrebbero risentire di questa perdita di peso drammatica, i capelli potrebbero iniziare a cadere e ad essere più fini e sensibili, le unghie diventerebbero deboli e sfaldabili così come i denti.

 

Articoli correlati: