Il lavoratore autonomo a differenza del classico lavoratore dipendente svolge solitamente un tipo di attività in proprio, senza dunque nessun tipo di vincolo di subordinazione, di solito egli offre servizi di tipo manuale o intellettuale e possiede l’obbligo di partita Iva. Si tratta dunque dei così detti liberi professionisti e anche di figure come commercianti e artigiani.

Nonostante i lavoratori autonomi abbiano sempre avuto più difficoltà ad accedere al credito dei lavoratori dipendenti siano essi pubblici o statali, questa categoria lavorativa può comunque naturalmente beneficiare delle più comuni forme finanziarie, fatta eccezione (come anche nel caso dei liberi professionisti) per il prestito tramite cessione del quinto che viene riservato esclusivamente a chi può godere di un reddito mensile dimostrabile o di una pensione.

Prestiti personali lavoratori autonomi

In questo articolo faremo una breve lista degli istituti bancari e finanziari che elargiscono prestiti a questa categoria e elencheremo le loro peculiarità.

Prestiti personali a lavoratori autonomi, a liberi professionisti o ad imprenditori sono offerti dal gruppo bancario italiano Figenpa che finanzia a questa categoria lavorativa un importo massimo di 50.000 euro senza l’obbligo di dichiarare il motivo della richiesta di quest’ultimo, in tempi molto rapiti e con tassi di interesse estremamente convenienti.

Prestiti Unicredit banca

unicreditI prestiti autonomi di Banca Unicredit, ovvero la seconda banca italiana per quanto riguarda la presenza su territorio nazionale, sono degli interessanti finanziamenti personali per i lavoratori autonomi che danno la possibilità di poter ottenere una somma massima di 80 mila euro da rimborsare nel corso di massimo dieci anni, senza giustifico di spesa e con rate flessibili.

Prestito Directafin

Directafin mette a disposizione prestiti personali a lavoratori autonomi e liberi professionisti, questo famoso istituti finanziario propone infatti un finanziamento che arriva fino ad un massimo di 30 mila euro che prevede un tasso fisso e delle rate costanti. È possibile ottenere questo tipo di prestito personale anche attraverso il servizio di firma singola e con il rimborso di rate mensili fino ad un massimo di 84 mesi.

Prestito Krederci!

Con l’istituto finanziario Krederci! i lavoratori autonomi, i professionisti, i piccoli commercianti o coloro che hanno un lavoro come badante o colf con regolare contratto di lavoro, hanno la possibilità di ottenere una nuova liquidità di importo importante per poter affrontare delle spese improvvise. I finanziamenti di Kredici! dedicati a questa categoria di lavoratori sono facili da chiedere, sia online che in filiale, non richiedono nessuna giustificazione e sono fatti su misura delle esigenze del richiedente. Le rate sono estremamente comode e flessibili, il titolare del prestito ha la possibilità infatti di posticipare o saltare alcune di esse o di estinguere il proprio debito anticipatamente tramite una sola rata senza dover pagare pensali o spese aggiuntive. Per maggiori informazioni è presente un numero verde sul sito ufficiale dove un consulente accompagnerà il cliente nella scelta del credito.

Prestito personale Compass

compassPossono richiedere un Prestito Personale Compass per lavoratori autonomi tutti i cittadini italiani o stranieri ma che hanno la residenza sul territorio italiano che hanno una età compresa fra i 18 e i 70 anni. Per quanto riguarda gli stranieri lavoratori autonomi è richiesta la residenza in Italia da almeno un anno e il permesso di soggiorno deve essere ovviamente valido. Se si è interessati a questo tipo di finanziamento per maggiori dettagli si consiglia di contattare il numero verde presente sul sito. Per la Richiesta di questo prestito personale occorrono alcuni documenti come un documento d’identità valido, il codice fiscale e l’ultimo documento di reddito ricevuto (per i lavoratori autonomi si tratta del modello unico).

Le rate di un Prestito Personale Compass sono fisse con tan e taeg fissi ma hanno la possibilità di essere estinte in un’unica grande rata nel caso in cui il cliente ne avesse bisogno.

Articoli correlati: