Tumore colon corsa

Le ultime ricerche sono davvero sbalorditive: gli studiosi hanno scoperto che correre protegge l’intestino dal tumore. E se al movimento quotidiano associamo una dieta sana ed equilibrata le probabilità di ammalarsi si riducono drasticamente.

« Una delle armi più efficaci per tenere alla larga la malattia è proprio il running. Sono stati condotti diversi studi che hanno coinvolto in totale 500 mila persone e il risultato è che la corsa ha un effetto preventivo straordinario» afferma Fortunato Ciardiello, professore ordinario di Oncologia medica della Seconda Università degli Studi di Napoli.

Un’ottima notizia, specialmente per le donne: sembra che sia il secondo tumore, dopo quello al seno, che attacchi principalmente il sesso femminile. Per fortuna in 9 casi su 10 si guarisce completamente. E’ fondamentale, però, che il cancro sia scoperto nella sua fase iniziale, per questo è sufficiente effettuare un semplice test delle feci una volta all’anno soprattutto dopo i 50 anni.

Correre 15 minuti al giorno riduce del 30-40 % il rischio di ammalarsi. Il movimento agisce riducendo le molecole pro-cancro, chiamate così perchè aumentano lo stato infiammatorio dell’organismo determinando la formazione del tumore al colon.

Inoltre, gli oncologi raccomandano un consumo moderato di carne rossa e di evitare il più possibile cibi spazzatura come quelli dei fast-food. Hot-dog, hamburger e patatine devono essere l’eccezione alla regola non il pasto quotidiano.

Mangiare sano è la chiave per una vita lunga e in salute: molta acqua, cereali integrali, frutta e verdura di stagione sono da preferire a fritti, alcolici e snack eccessivamente dolci.

Articoli correlati: